Bino - Carnasc Band

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bino

Banda
1. Identità (nickname, strumento, funzione nella guggen)?
Bino… ex cassista, ora maestro, ma non per sempre… Tanti piccoli lavoretti...

2. Nella Carnasc dall’anno?
Anno mitico del cupido, quando la calzamaglia fece risaltare curve impossibili alla banda… soprattutto a noi maschietti

3. Professione?
Maestro di scuola guida per auto, moto, camion e bus… poi in grigio verde a fò tanti piccoli lavoretti…

4. Hobby, passioni varie? Non calcolando la guggen?
Indubbiamente la musica, ascoltarla, divorarla e da 7 anni dirigerla e cercare di arrangiarla un po'… inoltre divoro film di storie realmente accadute… poi cercarmi tanti altri piccoli lavoretti per non esser divorato definitivamente dal divano…

5. Cosa ti ha dato la Carnasc da quando ne fai parte?
E mi tal disi… Sciura ma dà 'na bira?

6. Fuori dalla Carnasc, qual’è la tua guggen preferita?
Premettendo che ho cominciato alla giovane età di tre anni con i miei genitori nella mitica Sonada, ora giungo al mio 35° anno da guggen… non posso dire chi preferisco perché ogni guggen ha il suo valore aggiunto… ma diciamo che simpatizzo molto con una guggen vallesana, che hanno veramente qualcosa di magico in più…

7. La tua miglior uscita con la guggen? Perché?
Ste. Croix e Payerne… Ambiente mitico, condizioni difficili, una riuscita su tutta la linea… Ah già, tantissima festa!!!

8. Sogno che hai fin da piccino/a?
Suonare su una crociera, da solo… con un gruppo… o con la guggen?

9. La frase o il proverbio che ti si addice di più?
C.B.F        A.T.Q          A.S.P.G        TATANKA!!!

10. Hai un sacco di fortuna, sei l’unico/a vincitore/trice del Jackpot. Quale sarebbe la prima cosa che faresti (togliendo il fatto che smetteresti di lavorare?)
Con il "primo decimo": pagherei tutti i carnevali grandi in Ticino per eliminare le giurie e i concorsi di guggen!!!
Con i prossimi "sette decimi": Assolutamente beneficenza
Con il "penultimo decimo": organizzare un Open Air di una settimana, tipo Sziget Festival in Ungheria
E con "l'ultimo decimo"? Mollare tutto, partire lontano…"The Big Blue" o ancora meglio "La Leggenda del Pianista sull'Oceano"

11. Cosa ti ha fatto cominciare in guggen?
Grazie alla grande passione musicale, i miei genitori in prima fila… In Carnasc, invece:
"Te ghé nient da fà? Vegn con nüm in banda, dai… Tè ghé mia i ball, cunili!!!" Sfida lanciata dalle mitiche sorelle morobbiotte, che come tredici anni fa, non mollano un attimo la presa e sono sempre presenti… Ma vi ho mai già detto grazie per avermi dato la possibilità di trovarmi tanti altri piccoli lavoretti?

12. Quali sono i tuoi brani musicali preferiti della guggen?
Tetriska, Hush e Veichle

13. Domanda fatta da BARBARELLA: “Bino, ma quando ci suonerai il pianoforte?"
Carissima Barbarella… Una volta lo suonavo tanto e cavalcavo tutti i palchi delle più belle feste campestri del Ticino, che ricordi magistrali… Poi ho avuti tanti piccoli altri lavoretti da fare che ho dovuto metterlo da parte… Ora suono unicamente per me e per loro… in cielo… Ma, un giorno, quanto avrò finito i miei tanti piccoli lavoretti, domanda alla gente:
"Avete per caso visto in giro Novecento?" Ecco, io sarò lì con il mio bel pianoforte.

14. Chi scegli come prossima/o Carnascina/o? Per quale motivo?
Oramai devo per forza di cose scegliere il mio amico J… Il motivo? Molto semplice… Visto che domenica sarà il suo ultimo giorno ufficiale da Carnascino,
"a podi beh mia lasal 'na via come un can, senza savé quaicos da lü" … e senza avergli fatto lasciar la sua traccia su questo sito… Ma so anche che mi odierà parecchio per questo…

15. Domanda a J:
Avrei bisogno di un equipaggiamento completo da sub molto leggero per temperature dell'acqua sui 25-35 °C, con integrato un sistema senza dover portare pesi, bombole in schiena, maschera, erogatore o altro; sul braccio uno spinotto che fa fuoriuscire un po' di birra quando ho sete (sempre sott'acqua) e un sistema audio per far ballare i delfini mentre son lì con loro... logicamente il tutto regolabile da un unico piccolo telecomando al polso, magari touch! Pensi che Singenia possa aiutarmi?

16. Ultimo pensiero per chiudere l’intervista?
In mezzo ai tanti piccoli lavoretti da fare… Non si può scordare un: GRAZIE RICO!!!
Copyright and mastering: Swiss Web Print (www.swisswebprint.ch)
Torna ai contenuti | Torna al menu