Lisa B. - Carnasc Band

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lisa B.

Banda
1. Identità (nickname, strumento, funzione nella guggen)?
Lisa B., Liz, Laisa, Borioli,VB, VN,… pare che da quando sono in Carnasc forse solo mia mamma si ricorda il mio nome vero. Corpo di Ballo, membro attivissimo della TiConcio (attivissimo nel tentare di spostare gli orari al “più tardi possibile”)

2. Nella Carnasc dall’anno?
Dal lontano 2012… anno dell’indimenticabile odissea nello spazioso Lego ;)

3. Professione?
… Biologa marina, sottolineo e ripeto per chi non fosse del tutto ancora in chiaro B-I-O-L-O-G-A -- M-A-R-I-N-A e non designer della comunicazione o grafica o simili

4. Hobby, passioni varie? Non calcolando la guggen?
Beh, quando la CB mi lascia un po’ di tempo mi piace fare capoeira e… lavorare come BIOLOGA MARINA

5. Cosa ti ha dato la Carnasc da quando ne fai parte?
Tante belle emozioni e tante belle esperienze. Mi ha permesso di rafforzare bei rapporti con vecchi cari amici e conoscere tanti, bellissimi, nuovi amici. Soprattutto, devo dire, che mi ha dato molte occasioni per migliorare le mie tecniche di fuga da indiano (meglio conosciute nell’ambiente come “schcatt de blues”)

6. Fuori dalla Carnasc, qual’è la tua guggen preferita?
… non conosco abbastanza le altre guggen per poter dire quale sia la mia preferita, ho però delle persone “preferite”, dei brani “preferiti”, dei costumi “preferiti”… in diverse altre guggen… e ogni anno è diverso. Però quando sono al carnevale la mia preferita è quella che sento alle mie spalle :) e che mi fa ballare e cantare

7. La tua miglior uscita con la guggen? Perché?
Bussigny perché ho potuto vedere il legovolante del Pöffli

8. Sogno che hai fin da piccino/a?
Essere un Ninja… o una BIOLOGA MARINA. Tutti sogni realizzati per altro.

9. La frase o il proverbio che ti si addice di più?
“Ti organizzo l’organizzazione” e “giò i man dala früta”…

10. Hai un sacco di fortuna, sei l’unico/a vincitore/trice del Jackpot. Quale sarebbe la prima cosa che faresti (togliendo il fatto che smetteresti di lavorare?)
Qualcuno una volta mi ha detto che per vincere bisogna giocare… direi dunque che la prima cosa che farei è chiedermi come catto li ho vinti, subito dopo scappare con il malloppo sperando che, una volta che si siano accorti dell errore, sia molto molto lontana non rintracciabile. Spedirei una parte dei soldi alla CB (ma solo se scoprite dove sono) in modo che qualcuno ci finisca il restauro del Carnasc Car e che il Bino la smetta di mandare e-mail, poi ingaggerei un grafico che si occupi delle vostre menate… dopodiché finalmente, potrei farei la biologa marina in santa pace. Oppure, più semplicemente diventerei un Ninja pieno di soldi

11. Cosa ti ha fatto cominciare in guggen?
Il potere di persuasione della mia amica Barbara e il senso di inferiorità provato nell’ essere accidentalmente vestita da povero “fenicottero” nell’anno dei super sgargiantissimi e coloratissimi fenicotteri della CB

12. Quali sono i tuoi brani musicali preferiti della guggen?
Mah… domanda difficilissima … me ne piacciono molti e in moltissimi mi riconosco… però in cima alla top10 credo che metterei Insomnia (perché non ho ancora capito se si fa con la “loca” o senza la “loca”), Numb (perché mi fa sentire ad Amici di Maria De Filippi), e… down to the river (solo per veri intenditori hihihi) ;)

13. Domanda fatta da BETTO: "Quand'è che entri nei bomber?"
Caro Betto, che domanda: entrerò nei bomber non appena mi sarò assicurata che non avrete più bisogno che io stia lì davanti alla vostra sezione durante le prove a sorridere come un ebete con il labbro secco sui denti ;) cercando di dare il buon esempio all’Ocio nel tentativo che si dimeni anche lui ;)

14. Chi scegli come prossima/o Carnascina/o? Per quale motivo?
Scelgo la Barbarella perché così colgo l’occasione per ringraziarla di avermi convinta ad entrare nella “setta” e per mandarle un bacio

15. Domanda a Barbarella:
Ma sta Insomnia, l’anno prossimo, la dobbiamo fare con la “loca” o senza “loca”?

16. Ultimo pensiero per chiudere l’intervista?
Biologa Marina
Copyright and mastering: Swiss Web Print (www.swisswebprint.ch)
Torna ai contenuti | Torna al menu